Presidente Biden chiede lo stop: nuova strage nel Maine. 18 morti!

strage USA

Nel Maine si è verificata una terribile strage che ha sconvolto la comunità locale. Un individuo armato di un fucile AR-15 ha sparato in una sala da bowling e in un ristorante, causando la morte di 18 persone e il ferimento di altre 13, di cui tre in gravi condizioni. Questo tragico evento è stato il più sanguinoso attacco di massa negli Stati Uniti finora quest’anno, superando i 550 incidenti registrati.

L’aggressore è stato identificato come Robert Card, un riservista. Nonostante le autorità abbiano messo in atto un’ampia operazione di ricerca, Card è riuscito a sfuggire alla cattura e rimane ancora libero. Questa tragedia ha riacceso il dibattito sull’accesso alle armi negli Stati Uniti e ha spinto il presidente Joe Biden a chiedere al Congresso di vietare le armi d’assalto e di intensificare i controlli sull’acquisto di armi da fuoco.

Il presidente ha affermato che queste misure rappresentano “il minimo che possiamo fare per gli americani costretti a vivere con cicatrici, sia fisiche che mentali, a causa di questo ennesimo attacco senza senso”. In segno di lutto per le vittime, ha ordinato di issare le bandiere a mezz’asta.

Al momento, nel Maine non ci sono controlli sull’acquisto di armi né leggi “red flag” che permettano di revocare il permesso di possedere armi a individui considerati pericolosi. L’attacco si è verificato intorno alle sette di sera, quando la polizia ha ricevuto la prima segnalazione di spari nel bowling Just-in-Time, dove si stava svolgendo una serata per adolescenti. Successivamente sono state fatte numerose chiamate relative a una sparatoria nel ristorante-bar Schemengees.

Le forze dell’ordine sono intervenute immediatamente, ma finora non sono riuscite ad individuare o arrestare l’aggressore. La polizia ha diffuso una foto di Robert Card e un’immagine della sua auto, una Subaru Outback bianca, per facilitare la sua cattura.

Nonostante Card abbia avuto problemi psichici e sia stato ricoverato in una struttura specializzata in passato, ciò non gli ha impedito di possedere un fucile d’assalto AR-15 e, secondo la polizia, potrebbe avere altre armi in suo possesso.

Inizialmente alcuni testimoni hanno pensato che gli spari fossero uno scherzo legato a Halloween, ma ben presto hanno capito la gravità della situazione. L’aggressore ha sparato in modo intenzionale e continuo, causando sette vittime nel bowling e otto nel ristorante-bar. Purtroppo, alcune delle vittime sono decedute in ospedale successivamente.

La governatrice del Maine, Janet Mills, ha dichiarato che “questa città non meritava una cosa del genere e nessuna città dovrebbe mai essere soggetta a una tragedia simile”. Ha invitato i residenti a rimanere nelle loro case e a evitare qualsiasi contatto con Robert Card, nel caso lo avessero avvistato. Nonostante le numerose segnalazioni ricevute, le autorità non sono ancora riuscite a catturare l’aggressore.